Lettera ai soci e agli amici del Raggio

Cara socia e caro socio,
l’emergenza Covid ci ha allontanato per un periodo ormai lungo e tutti desideriamo poter  riprendere il nostro impegno e le nostre attività, nonchè poterci incontrare nuovamente.
In questo momento così delicato in cui siamo passati dalla crisi sanitaria (non
ancora conclusa) all’emergenza povertà, Papa Francesco ci ricorda che «La
misericordia non abbandona chi rimane indietro. Ora, mentre pensiamo a
una lenta e faticosa ripresa dalla pandemia, si insinua proprio questo pericolo:
dimenticare chi è rimasto indietro. Il rischio è che ci colpisca un virus ancora
peggiore, quello dell’egoismo indifferente».
Non lasciare indietro nessuno, dunque. Ed è questo il nostro pensiero e il
nostro intento.
Per rispondere, in questa drammatica situazione, alle necessità delle famiglie
che non riescono più ad arrivare a fine mese e che hanno difficoltà anche solo
per fare la spesa, la Parrocchia di Ricorboli con il prezioso aiuto di volontari anche della nostra associazione Il Raggio, da circa due mesi collabora con il
Quartiere 3 per la distribuzione di pacchi contenenti generi alimentari di prima
necessità.
I destinatari, individuati dal quartiere, sono principalmente coloro che
vivevano di lavori irregolari e saltuari e che gravitano sul nostro territorio.
La distribuzione dei pacchi con i prodotti fornitici dal Banco Alimentare è
iniziata lo scorso 9 aprile; la prima settimana i nuclei familiari sostenuti erano 12 per un totale di 34 persone.
Oggi, dopo 2 mesi, arrivano a Ricorboli, settimanalmente, 70 famiglie, per
un totale di circa 240 persone.
I numeri purtroppo parlano chiaro, ancora troppe persone chiedono aiuto e
forse lo chiederanno ancora per molto tempo. L’obiettivo era ed è quello di
dare un sostegno concreto a tutte le famiglie più bisognose e in queste intense settimane sono stati confezionati, spesso con molta fatica, quasi 370 pacchi
alimentari, ma chi in questo momento chiede cibo, chiede di più: di non
essere considerato solo un numero.
Alla fine di questo mese di giugno le risorse messe a disposizione dai Comuni
e dalla Comunità Europea, termineranno e di conseguenza anche questa azione
di solidarietà e di collaborazione con il Quartiere.

 

Emerge così la nostra preoccupazione, il nostro pensiero va al futuro incerto di queste persone e a loro vorremmo poter dare un segnale concreto di  speranza e offrire disponibilità e aiuto laddove le necessità si fanno più  impellenti.

Il nostro sostegno potrebbe consistere nella distribuzione di buoni sAzzannarepesa o di particolari generi alimentari o nell’intervento per sostenere

le spese più urgenti ed indifferibili, valutando le azioni di volta in volta, mettendoci in relazione con le famiglie stesse.

A questo scopo, chiunque desideri contribuire può donare effettuando un bonifico sul conto corrente intestato ad “Associazione IL RAGGIO”

– IBAN IT08R0501802800000011363785 specificando nella causale

“Sostegno emergenza Coronavirus”

Sarà nostra cura tenervi costantemente aggiornati sulle somme ricevute e sui percorsi di sostegno e solidarietà avviati. Ringraziandovi fin d’ora per ciò che potrete fare, vi invitiamo alla prossima

Assemblea dei Soci che non ha ancora una data stabilita ma che ci permetterà, tra le altre cose, anche di informarvi e confrontarci riguardo questa delicata situazione di emergenza economica e sociale.

Vorremmo salutarvi con gratitudine, citando Vaclav Havel: La speranza non è ottimismo. La speranza non è la convinzione che ciò che stiamo facendo avrà successo. La speranza è la certezza che ciò che stiamo facendo ha un significato. Che abbia successo o meno”.

Firenze, 04 giugno 2020

Il Direttivo

Associazione Il Raggio

Share with: